RARI NANTES TORINO - COLLARE D'ORO CONI AL MERITO SPORTIVO

Tutte le News di Rari Nantes Torino

Agonismo

I nostri triatleti stanno tornando! Dopo lo splendido esordio di Alessandro Borgialli al Triathlon Medio Internazionale di Mergozzo, saranno in dieci a partecipare ai Campionati Italiani di Acquathlon, in programma sabato 12 settembre a Recco: Fabrizio Nano, Alessandra Derme, Umberto de Magistris, Andrea Balzarotti, Nicola Cassanelli, Matteo Bregliano, Davide Bubbico, Iordache Gallarate e i tecnici Andrea Morelli e Lorenzo Boni.

La gara sarà composta da 2 chilometri e mezzo di corsa su strada, 800 metri di nuoto in mare e di nuovo 2 chilometri e mezzo su strada.

Tags:

Il triathlon targato RNT inizia con il botto: Alessandro Borgialli porta a casa una prestazione eccezionale al Triathlon Medio Internazionale di Mergozzo e chiude 11° con 4'02"47 (27"14 nuoto, 2'05"37 bici, 1'26"49 corsa). 

Un tempo davvero di alto livello, con cui Alessandro sfiora la top ten ed è secondo di categoria (M2).

"Non poteva andare meglio di così l'esordio del team Rari Nantes Torino triathlon - commenta l'allenatore Andrea Morelli - Alessandro ha condotto una grande gara, dimostrando un'ottima condizione e gestendo le quattro ore nel migliore dei modi"⁣.

La classifica

Carla Primo è campionessa italiana Master! La nostra runner continua a stupire e a non sbagliare un colpo e oggi, con il tempo di 14”05, ha sbaragliato le avversarie ai Campionati Nazionali di cross, che si sono svolti a Cassino domenica 9 febbraio. Non solo lei. Ottime prestazioni anche da parte degli altri atleti allenati da Paolo Spadaro che hanno gareggiato nel fine settimana: Ivan Risso è stato secondo assoluto alla Botton Run di Candiolo e Sasha Winzeck ha partecipato alla stessa gara con un bellissimo riscontro. Benissimo Carlo Lanza alla mezza maratona di Nebrodi, In Sicilia, chiusa in 1'23. Chi ha non preso parte a competizioni si è diviso tra chi ha corso 20 chilometri in allenamento e chi, invece, 13 chilometri in salita da Cesana al Sestriere assieme al gruppo del triathlon.

I nostri runner hanno preso parte al Cross della Pellerina, prima gara ufficiale della neonata squadra Rari Nantes Torino e la competizione è stata all'insegna del successo. La punta di diamante del team è stata, come sempre, la fantastica Carla Primo, che ha conquistato il secondo posto assoluto. Molto bene Alice Geymonat, quinta nella categoria Sf40 e ottime prestazioni sono arrivate anche da Federica Chiarmetta, Ivan Risso, Andrea Santimone e Jacopo Lenti. "E' stata una bella domenica di sport e divertimento, con risultati davvero buoni - è il commento del tecnico Paolo Spadaro - Vorrei dire grazie anche a tutti gli atleti che non hanno partecipato, ma hanno fatto sentire il proprio tifo lungo il percorso". Chi non era presente, invece, si è dedicato a un'intensa corsa collinare.

Cento kilometri di corsa, salendo sull'Etna il più velocemente possibile. La nostra ultrarunner Elena Palenzona ha compiuto l'impresa: con il tempo di 13"25"03, è stata infatti la quarta donna Assoluta (e prima della categoria sf45) alla Etna Extreme, competizione a dir poco impegnativa organizzata sul vulcano più alto d'Italia. 
Una gara dura, ma assolutamente nelle corde dell'atleta allenata da Paolo Spadaro che si è dimostrata, ancora una volta, un esempio di tenacia e dedizione. 

"Elena è una ultramaratoneta nata - è il commento di Spadaro - ha anche in realtà buone doti di velocità ma è sulle lunghe distanze che riesce a trovare il suo luogo ideale, soprattutto mentale, e a dare il meglio di sé. Prima di questa 100 chilometri aveva corso solo una 50 chilometri ed essere riuscita a raddoppiare la distanza con questa naturalezza è davvero eccezionale".

Carla Primo è la campionessa regionale Master al Cross di Borgaretto! La nostra runner continua a non sbagliare una gara e oggi è prima assoluta nella prova unica sf35 - sf55 e oro tra la Master sf50. La mattinata di sport, per il resto, è stata bellissima per tutti gli atleti Rari Nantes Torino allenati da Paolo Spadaro che hanno partecipato alla manifestazione. Samuele Cristalli, Federico Danna, Alice Geymonat, Sara Giugiaro, Monica Mantovani, Ivan Rosso e Andrea Santimone si sono cimentati in un percorso impegnativo e sono stati supportati dal tifo di tutta la squadra lungo il percorso, con torte e biscotti sotto il gazebo. Chi non ha gareggiato, invece, ha corso 18 km di fondo lento.

Primo appuntamento agonistico del 2020 per i nostri runner ed è subito un successo! Il team di Paolo Spadaro ha partecipato alla Prom Classic di Nizza, imperdibile 10 km per chiunque gareggi nel circuito internazionale.
Tra i nostri atleti, la regina del gruppo Carla Primo si conferma straordinaria e stampa un 36"39 (nuovo personale) che le vale il primo posto nella categoria sf50, il 23esimo assoluto e il secondo tra le donne italiane
Sara Giugiario e Alice Geymonat (con personale) si avvicinano ai 40 segnando un ottimo risultato, mentre Elena Palenzona, Gabriella Vogliotti (che conquista il nuovo personale), Monica Mantovani, Domenico Peila, Elena Ferrini e Federica Chiarmetta rientrano nella 10 km dimostrando una grande determinazione.
Tra gli uomini Claudio Conti ci regala una prestazione notevole, così come il sempreverde Carlo Chierotti.
La stagione è appena iniziata, la condizione di tutti non è al meglio, quindi questo è solo l'inizio, ma che inizio!

Nell’autunno 2019, esattamente 120 anni dopo la sua fondazione, la Rari Nantes Torino ha intrapreso una nuova avventura: sono nate le squadre di triathlon e running. Ora, dopo qualche corsa campestre invernale portata a casa dai nostri atleti con grande successo e due mesi di preparazione atletica a casa, da qualche giorno il Governo ha dato il via libera per gli allenamenti individuali all’aperto. Ne parliamo con il nostro responsabile del settore Luca Vassallo.

 Vuoi commentare questo inizio?

Erano anni che in società si parlava di provare ad uscire dall’acqua e, anche grazie ai miei contatti nell’ambiente del triathlon (che pratico da amatore da qualche anno), si sono presentate delle opportunità che non abbiamo voluto lasciarci scappare: Andrea Morelli, che conosco dai tempi della sua esperienza come nuotatore puro, e i suoi colleghi stavano cercando di avviare una nuova esperienza sportiva e la RNT ha fatto una proposta. Il resto è stato un trimestre di fuoco per organizzare l’attività e trovare partner tecnici in linea con gli standard di qualità che hanno sempre contraddistinto la nostra società. Ad oggi siamo estremamente soddisfatti di quanto fatto ma abbiamo già altri obiettivi per le prossime stagioni.

A pochi mesi dall’avvio di questa attività è successo ciò che tutti sappiamo. Come è stata gestita l’emergenza Covid 19 nel settore triathlon e running?

Ovviamente ci ha disorientati tutti, soprattutto i primi giorni in cui non si capiva cosa si potesse o non potesse fare (almeno per l’ambito sportivo): l’unica cosa chiara era che in acqua non si poteva andare e nemmeno in bici. Andrea, Lorenzo e Paolo però non hanno perso tempo e da metà marzo hanno cominciato ad organizzare in maniera ineccepibile da 4 a 5 video-sedute live su Zoom a settimana, tra rulli e corpo libero. Sono sincero, hanno ottenuto un risultato che non avrei mai ritenuto possibile: la partecipazione dei nostri atleti è stata eccezionale per numeri ed entusiasmo.
Ne abbiamo anche approfittato per festeggiare in diretta il compleanno di Paolo Spadaro e raccogliere 605 euro donati poi all’organizzazione no-profit “Doposcuola di quartiere Contardo Ferrini”, che aiuta le famiglie in difficoltà. Un gruppo meraviglioso, dai tecnici agli atleti. Per me umanamente e sportivamente un'esperienza fantastica.

 Che cosa resterà dell’allenamento di questo periodo nei nostri runner e triatleti?

Dal fondo sui rulli alla core stability, il lavoro svolto è stato pianificato e sviluppato per sfruttare al meglio le risorse a disposizione e per “tenere il motore acceso”. In queste prime settimane di ripresa di allenamenti individuali su strada i tecnici hanno chiesto di ricominciare in progressione (sia a livello di chilometri, sia di intensità) per evitare infortuni. D’altra parte i quasi due mesi di preparazione atletica da casa daranno sicuramente i loro frutti, tanto che è stato deciso di continuare le sessioni online due volte la settimana.

Quali sono ora gli obiettivi dei nostri triatleti e runner?

 Quello immediato è riprendere confidenza con scarpe da running e pneumatici. Per quanto riguarda il nuoto abbiamo, in zona, l'opportunità di ricominciare in acque libere al lago grande di Avigliana fino a quando le piscine non riprenderanno servizio.
Dopo dovremo aspettare che le nostre federazioni di riferimento (FIDAL e FITRI) possano riavviare i calendari e quindi… rimetterci a faticare ancora di più!

 Come vedi il futuro delle due attività post Covid?

Sicuramente lo sport italiano e non solo domani avrà geometrie diverse: ci saranno proposte, prove, errori e correzioni ma lo sport non si ferma e la Rari Nantes Torino nemmeno. Ci aspettano mesi e anni di cambiamenti importanti che, ne sono certo, porteranno le discipline del nostro Paese su un altro livello, riconoscendo alla passione delle migliaia di club, tecnici, volontari e amatori il valore che meritano nella società.

 

 

 

Un allenamento in altura, tra corsa e nuoto. Domenica 2 febbraio i nostri triatleti e runner prenderanno parte a una corsa di 13 chilometri in salita, con partenza da Cesana alle 9 del mattino e arrivo a Sestriere. Una volta lì, ci si sposterà nella spettacolare piscina del luogo per continuare la preparazione (nel caso dei triatleti) o per un po’ di meritato defaticamento (per i runner).

La Rari Nantes Torino esce parzialmente dall’acqua e parte per una nuova avventura: è nata la squadra “Triathlon e Running”.

Dopo la presentazione ufficiale, che si è svolta l’8 novembre al Royal Club di via Muzio Scevola, nel mese di dicembre si sono aperte ufficialmente le iscrizioni. Gli allenatori del team sono Andrea MorelliLorenzo Boni e Paolo Spadaro, il responsabile del settore è Luca Vassallo.

La sezione, nata inizialmente come gruppo master amatoriale, avrà, in futuro, nuovi sviluppi.

“Quella che inizia è una bellissima scommessa – ha commentato il tecnico Andrea Morelli, ex triatleta di ottimo livello in Italia – siamo fieri di entrare a far parte, con uno sport diverso e particolare, di una grande società, che si è tradizionalmente occupata di nuoto. Nel corso dell’anno, oltre ad allenamenti e competizioni, verranno organizzati stage di uno e di più giorni, in cui approfondire la tecnica di nuoto, bike e corsa”.

Lorenzo Boni, che si occupa da anni di running e sarà, anche in Rari Nantes Torino, lo specialista della disciplina per quanto riguarda i triatleti, sottolinea che “la nostra sarà davvero una squadra per chiunque abbia voglia di allenarsi e mettersi alla prova, dall’atleta esperto fino al neofita. Nessuno deve sentirsi intimidito o rinunciare a provare se ne ha voglia, perché la preparazione atletica è adattabile al livello di ognuno. Io seguirò la parte della corsa nei triatleti e anche, in parte, chi si dedica solo al podismo. Per quanto riguarda questi ultimi, poter nuotare una volta a settimana è un ottimo “scarico” che aiuta, spesso, a prevenire i dolori e gli infortuni”.

Paolo Spadaro, allenatore del podismo, parla di uno sport “davvero in grado di migliorare la vita delle persone e la loro salute psicofisica. Con noi – aggiunge – corrono circa trenta persone dai 25 ai 65 anni, che partecipano a campestri e gare su strada, dai 5 chilometri alla maratona. Spesso si inizia quasi per caso, ma presto la corsa diventa un’irrinunciabile passione e le ore di allenamento momenti, oltre che di fatica, di amicizia e condivisione”.

Intanto, domenica 22 dicembre, ci sarà il primo appuntamento: la Sassi – Superga, un allenamento collettivo di corsa in salita da 5 chilometri, a cui parteciperanno una quarantina di persone. Una volta in cima, gli atleti troveranno un gazebo con buffet ad aspettarli e, una volta rifocillati, scenderanno con la dentiera.

Al nostro fianco: Centro Porsche, Bei Srl, Uno e Una Intimo, Royal Club Torino, Head, Castelli, Joma.

 

Info e iscrizioni: Andrea Morelli (+39 3404099865)

                              Lorenzo Boni (+39 3484202908)

 

Carla Primo continua a non sbagliare una gara! La nostra runner, protagonista di una stagione incredibile, oggi si è laureata campionessa provinciale SF50 al Cross del Pedro, a Grugliasco. Bellissima prestazione anche per l'altra atleta allenata da Paolo Spadaro, Monica Mantovani, che è stata seconda tra le SF, mentre Andrea Santimone (SM35) e Marco Tafaro hanno corso entrambi benissimo arrivando a un passo dal podio. Massimo Coccaro, a Napoli, ha chiuso la mezza maratona in 1'24". 

Sottocategorie

Cerca nel sito

Save
Cookies user preferences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Necessari